Perché dedicato alla "grèmula"?

Prima di tutto: perché un'esposizione di oggetti del nostro passato contadino è stato dedicato alla grèmula?

La grèmula, che la Treccani traduce con gramola, è un singolare attrezzo in uso nelle cascine, un tempo assai popolose, per fare 'l pàan bescùt. Si usava per impastare farina, acqua e sale ed ottenere un impasto omogeo.

Generalmente era azionata da uomini poiché era un compito assai faticoso, mentre era compito delle donne girare l'impasto che, al momento giusto, veniva diviso in pagnotte che poi venivano collocate su assi di legno e coperte con teli per farle lievitare, quindi portate al forno per cuocere.

Quando era il momento di prepare il pane il lavoro poteva durare ore: infatti, più famiglie impastavano le proprie porzioni sfruttando la circostanza del forno acceso.

Quando il pane era cotto lo si levava dal forno anche sfruttando i più piccoli, i quali avendo braccia più minute, recuperavano più agevolmente il pane sul fondo, in cambio di qualche piccolo dono.

 Ultimo aggiornamento: 31/10/2019
Una grèmula
Le grèmula esposta ad Azzanello.


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto