Attendere...

 Per cortesia, attendere il ricaricamento della pagina.

Architettura

La chiesa dei Santi Quirico e Giulitta si trova a nord dell'abitato, sul limitare del terrazzo morfologico del fiume Oglio, in corrispondenza della curva ad angolo retto che compie via Cairoli, l'asse viabilistico principale di Azzanello ed antica strada consolare che collegava Cremona a Bergamo.

La chiesolina si affaccia su di un modesto sagrato offrendo il fianco ovest con la piccola torre campanaria alla medesima via e quello est alla discendente Strada vicinale della costa di San Quirico che consente di superare il dislivello offerto dal terrazzo morfologico. La sua particolare collocazione offre a chi proviene da sud una significativa visuale sul piccolo ma curato disegno della facciata. Le lesene ioniche dell'ordine gigante reggono una imponente trabeazione a reggere un secondo ordine che a sua volta porta il timpano conclusivo della facciata. Sia la trabeazione inferiore che il timpano superiore sono fortemente segnati dalla presenza di un motivo decorativo a mensole, realizzando al contempo dei forti effetti di chiaroscuro su di una facciata che, ad eccezione delle quattro nicchie e della finestra tripartita centrale, vede solo piccoli aggetti rispetto al filo verticale.

I fianchi della chiesa sono segnati da delle semplici riquadrature e la modesta torre campanaria presente sul lato ovest (inclusa nei limiti planimetrici della chiesa), supera di poco la sommità del timpano di facciata.

 Ultimo aggiornamento: 05/06/2019
La facciata
La facciata.


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto